Serve la legale (anche se non effettiva) conoscenza della multa, altrimenti essa è nulla

Nel ginepraio delle notificazioni, anche per quanto riguarda le violazioni a Codice della Strada, la Corte di Cassazione si è addentrata più e più volte.

Di recente ha ribadito il concetto secondo cui non basta il tentativo di notificazione (che equivale a notifica inesistente) ma serve l’espletamento di tutte le formalità che, a garanzia del destinatario dell’atto, prescrive il codice di procedura civile.

Parliamo di Corte di Cassazione, la sentenza 2 settembre 2011, n. 18049.

Per approfondimenti leggi l’articolo originale.

No tags.
  • Trackbacks
  • Comments
  • Comments are disabled.
  • Trackbacks are disabled.