Se il coniuge è troppo litigioso, gli può essere negato l’affido condiviso.

La tutela del minore rimane criterio sovrano a regolare e sovrintendere i reciproci diritti dei congiungi verso la prole minore, nonostante da tempo sia ormai tipizzato nel nostro ordinamento giuridico l’affido condiviso, salvo che il Giudice non ritenga che “l’affidamento all’altro (coniuge) sia contrario all’interesse del minore  – come recita l’articolo 155 bis del Codice Civile

La comprovata e reiterata litigiosità di uno dei due genitori, può portare a “perdere” il diritto all’affido condiviso, restando quindi il figlio affidato in via esclusiva all’altro coniuge.

Cosi la Corte di Cassazione con la sentenza 11 agosto 2011, n. 17191.

Per approfondimenti leggi l’articolo originale.

No tags.
  • Trackbacks
  • Comments
  • Comments are disabled.
  • Trackbacks are disabled.